Idee, Interior, Progetti

Casa TreE | Il restyling della camera da letto

Dieci anni fa ho arredato la casa di E&M che stavano convolando a nozze.

La casa era interamente vuota e insieme l’abbiamo arredata, seguendo le esigenze e strutturando in modo funzionale gli ambienti con idee ponderate e semplici.  

In Casa TreE ha sempre predominato il bianco, un bianco caldo e pieno, di quelli che non ti stancano mai e che con il passare degli anni confermano le scelte prese un tempo.

Insomma…nonostante Casa TreE fosse una bella casa arredata correttamente, oggi, dopo dieci anni, aveva bisogno di un restyling.

Il progetto di Casa TreE è ambizioso e ampio, il restyling sta avvenendo poco alla volta e con la famiglia che vive al suo interno durante i lavori. L’unico ambiente completamente finito è la camera da letto e per questo motivo oggi ve la racconto.

Il prima

Era una camera “stanca”.

Le mensole sopra la testiera del letto ricche di oggettistica varia rafforzavano questo concetto creando un disagio estetico importante. 

L’armadio firmato Caccaro ha sempre mantenuto il suo fascino attraverso la venatura del frassino in biglia. Proprio l’armadio però viveva la pressione di un ampio spazio vuoto intorno.

La sua aria romantica incorniciata da una tenda con mantovana turchese era interrotta da un colore sulle pareti che faceva l’occhiolino a una stanza per bambini.

Il vecchio radiatore con mensola, alloggio di alcuni oggetti quotidiani, invecchiava ulteriormente l’anima dell’ambiente che da tempo non rispecchiava più la filosofia di chi lo abita(va).

Il primo intervento

Il primo intervento è stato quello di mandare in pensione proprio il vecchio radiatore con mensola annessa per lasciare spazio a un Cordivari snello e slanciato, rigorosamente bianco.

Vi presento la foto del prima e del dopo e vi renderete conto di quanto leggera può diventare una parete con un così piccolo, ma elaborato, cambiamento. Qual è la parola d’ordine? Less is more!

Prima
Dopo

Il cartongesso

Il secondo è importantissimo intervento è stato quello di disegnare un cartongesso che accompagnasse i volumi dell’ambiente senza lasciali soli ma avvolgendoli come in un caldo abbraccio.

Il cartongesso incornicia l’armadio  senza lasciare respiro illuminandolo e mettendo in risalto la venatura così profonda e preziosa. Le luci supportano anche l’interno dell’armadio che dieci anni fa non abbiamo purtroppo dotato di luce.

Il cartongesso continua con un gradino sopra la testiera del letto e da cui abbiamo fatto scendere le luci sui comodini mandando in pensione il centro volta.

La parete del letto

La parete su cui poggia la testiera del letto è quella che ha subito il cambiamento più grande perché abbiamo scelto che una carta da parati creasse l’effetto “wow”.

Illuminata da una luce naturale e dimmerabile nascosta in un dente del cartongesso, la carta da parati foliage che vira dal verde all’azzurro, lega fra loro i vari elementi presenti nella stanza. La mantovana raggiunge una freschezza tutta nuova e insieme alla poltrona verde salvia crea un effetto nordico dai colori rilassanti e ricco di fascino.

L’illuminazione

Non poteva mancare il tocco di eleganza, design ed equilibrio che le IC Lights S1 di Flos in oro riescono a dare in ogni ambiente. L’illuminazione è ormai un elemento troppo importante per la buona riuscita estetica e funzionale dei nostri spazi. Non trascuratela!

Allora? Vi piace la nuova camera? Il progetto di Casa TreE non è ancora concluso e vi terrò aggiornati ma nel frattempo non dovete dimenticare una cosa molto importante. È solo attraverso il coraggio che avviene il vero cambiamento.


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri come vengono trattati i tuoi dati