Eventi, Progetti

Casa 25VERDE…un bosco in città

Progettisti: Luciano Pia, Stefania Naretto, Chiara Otella, Giovanni Vercelli

In occasione della manifestazione OpenHouse di Torino ho avuto l’immenso piacere di visitare Casa 25Verde.

È un progetto entusiasmante che ha dato vita ad un edificio magico e stupefacente.

L’aura che lo avvolge fa pensare a foreste incontaminate in cui il progetto e l’opera dell’uomo non arriva a distruggere ciò che la natura ha creato. È esattamente il contrario.

Il progetto umano è pulito e tangibile tanto quanto il contributo della natura. Edificio e natura si compenetrano. Non esiste l’uno senza l’altro.

Gli alberi ad alto fusto sono 150 e 50 le tipologie di piante che crescono rigogliose a pioggia senza bisogno di cure e manutenzione. Crescono, si evolvono e seguono il ritmo delle stagioni proprio come in un vero bosco.

Ogni ora producono 150.000 litri di ossigeno e assorbono durante la notte 200.000 litri di anidride carbonica.

Le piante seguono il loro naturale ciclo stagionale e aiutano chi abita all’interno a vivere in un luogo sano in cui le polveri sottili vengono abbattute.

Quando entri il rumore della città diminuisce e si è magicamente avvolti da musica new age fatta di cinguettii e ticchettii d’acqua piovana. Le narici si riempiono dell’odore di resina.

L’afa tipica estiva della struttura urbana lascia spazio ad un clima umido ed estremamente fresco.

Il progetto raggiunge la massima efficienza energetica.

Le acque piovane  vengono recuperate in apposite vasche e riutilizzate per l’irrigazione del verde.

Le piante proteggono dalla irradiazione solare diretta poiché schermano i raggi solari ma allo stesso tempo fanno passare la luce che filtra attraverso i pavimenti dei terrazzi in legno massello naturale.

Gli attici si presentano con floridi giardini sul tetto che riducono il calore estivo e aumentano quello invernale all’interno dell’abitazione.

È la casa sull’albero che da bambini tutti abbiamo sognato di avere.

Le colonne portanti dell’edificio sono alberi realizzati  in COR-TEN. Le caratteristiche tecniche di questo eccellente materiale sono anche quelle che gli conferiscono il nome ovvero la CORrosion resistance (resistenza alla corrosione) e la TENsile strengh (resistenza meccanica).

Il rivestimento è in scandole di larice naturale che crea una superficie palpitante simile alla corteccia degli alberi.

Sono 63 le unità abitative, tutte diverse fra loro e uniche per caratteristiche ed evoluzione.

Il sistema cambia ogni giorno in modo naturale e il ciclo stagionale fa apparire questo luogo incantato con un volto sempre nuovo e affascinante.

E’ una visita che non mi sarei persa per nulla al mondo.


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri come vengono trattati i tuoi dati